News

30/10/2017

Riconsegnata la Mappa della Francia alla Biblioteca Malatestiana di Cesena

La preziosa mappa geografica del 1707 è stata restaurata da Formula Servizi per la Cultura

È stata riconsegnata sabato 28 ottobre alla città di Cesena, la storica mappa geografica raffigurante la Francia e datata 1707. L’opera è tornata a Cesena dopo il restauro durato diversi mesi operato da Formula Servizi per la Cultura.

Un lavoro complesso e delicato, che ha visto impegnato il laboratorio di restauro e conservazione (specializzato in materiali cartacei e membranacei, incunaboli, volumi a stampa e manoscritti, periodici, incisioni, mappamondi, documenti di archivio, disegni tecnici su carta lucida, carte geografiche e fondali teatrali) coordinato dalle esperte Silvia Bondi e Maria Roberta Stanzani.

L’operazione – resa possibile grazie all’art bonus – è stata intrapresa con lo scopo di garantirne la conservazione nel tempo e a rendere l’opera pienamente fruibile, inoltre costituisce l’occasione per intraprendere uno studio accurato che dia conto della storia e delle caratteristiche peculiari dell’oggetto.

«Con questa azione – spiega il sindaco di Cesena Paolo Lucchi – stiamo ricomponendo il nostro prezioso “granaio culturale”. La nostra biblioteca, sostenuta anche dall’impegno di chi lavora qui, conferma di essere il luogo centrale della nostra città: fulcro della nostra cultura, della storia ma anche luoghi moderno di incontri. Ringrazio Formula Servizi per il lavoro che fa per Cesena: con questa azione alimentano la consapevolezza dei cesenati di appartenere a questa comunità».

 

La mappa
La mappa restaurata si intitola “La France dans toute son etandiie” ed è stata realizzata dal cartografo, geografo e incisore Nicolas de Fer (Parigi, 1646 –1720) e incisa da Starckmann negli stessi anni.
A Nicolas de Fer, che aveva ereditato l’attività dal padre Antoine e che ottenne la nomina di cartografo reale, appartiene una vasta produzione di mappe e atlanti, apprezzate forse più per le loro qualità decorative che per l’accuratezza nella resa geografica. Scarse invece sono le notizie sull’incisore olandese Starckmann, autore di stemmi, blasoni e carte geografiche.

Il restauro
La carta incollata su tela, si presentava sporca, con gore, lacune dovute anche da erosioni di insetti, perforazioni causate dall’ossidazioni dei chiodi utilizzati per il fissaggio su telaio in legno.
Le azioni messe in campo per restaurarla sono state: aspirazione al verso, spolveratura con pennello a setole morbide, pulizia a secco, prove di solubilità, misurazione ph, lavaggio in acqua con distacco della tela e rimozione collante, deacidificazione, rinsaldo delle lacerazioni e risarcimento delle lacune, velatura, montaggio all’interno di una teca in plexiglass anti UV.

La consegna
Alla cerimonia di consegna della Mappa avvenuto nella Sala Lignea, condotta dal giornalista Salvatore Giannella, sono intervenuti il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, Silvano Babbi direttore operativo di Formula Servizi, Roberta Stanzani e Silvia Bondi esperte restauratrici di Formula Servizi per la Cultura, Elisabetta Bovero dirigente della Biblioteca Malatestiana, Cultura e Turismo Comune di Cesena, Paola Errani responsabile biblioteca antica e fondi storici.

Tutte le News

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto